+34 91 435 50 51 | info@ej-delavega.com                       
+34 91 435 50 51 | info@ej-delavega.com                       

La zona speciale Canaria (ZEC): vantaggi per gli investitori

ZEC Canarias

Al fine di attrarre investitori che diversificassero l’economia delle Isole Canarie e creassero nuovi posti di lavoro, nel gennaio del 2000 venne creata la Zona Speciale Canaria (ZEC), autorizzata dall’Unione Europea nello stesso anno, sebbene fosse già stata regolata dalla Legge 19/94 del 6 Luglio 1994.

La ZEC offre condizioni fiscali molto vantaggiose alle imprese che abbiano interesse nello stabilirsi nelle Isole canarie oppure nell’usare l’arcipelago come base per il loro sviluppo a livello commerciale.

Possono avvalersi della ZEC tutte le imprese che compiano una serie di requisiti minimi, relativi all’importo dell’investimento, alla creazione di posti di lavoro e al tipo di attività economica. Nel caso in cui tali requisiti minimi risultino soddisfatti, le imprese potranno richiedere un’autorizzazione previa del Consiglio Rettore del Consorzio della ZEC, accompagnata da determinata documentazione. Una volta esaminata, se soddisfatti i requisiti richiesti, viene concessa l’autorizzazione all’iscrizione nel Registro Ufficiale delle Imprese della ZEC (ROEZEC).

I requisiti per l’incorporazione nello ZEC sono:

  • Essere un ente, una società o una succursale di nuova creazione con domicilio e sede di direzione effettiva nell’ambito geografico della ZEC.
  • Almeno uno degli amministratori dovrà risiedere nelle isole Canarie.
  • Dovrà essere realizzato un investimento minimo di 100.000 € (per le isole di Tenerife e Gran Canaria) o di 50.000 € (nel caso di La Gomera, El Hierro, La Palma, Fuerteventura o Lanzarote) in attivi fissi a servizio dell’attività, entro i  primi 2 anni dal momento dell’iscrizione.
  • Si dovranno creare almeno 5 o 3 posti di lavoro, dipendendo dal fatto che si considerino le isole capitaline (Tenerife e Gran Canaria) o meno (La Gomera, El Hierro, La Palma, Fuerteventura o Lanzarote) entro i seguenti 6 mesi dal momento dell’iscrizione e mantenere questo livello di occupazione durante durante l’intero periodo in cui la società risulti iscritta alla ZEC.

Le imprese che si avvalgono della ZEC possono stabilirsi in tutto il territorio Canario, sebbene possano sviluppare unicamente le attività permesse, pertanto è richiesto che il loro oggetto sociale rientri nelle seguenti attività, che negli ultimi anni sono state ampliate:

– Agricoltura: Coltivazione di piante medicinali e farmaceutiche; Pesca ed acquacoltura.

– Industria: Industria alimentare; Industria tessile; Industria del legno e della fabbricazione di mobili; Industria della carta, chimica e farmaceutica; Fabbricazione di vetro, ceramica e materiale per l’edilizia; fabbricazione di prodotti metallici; Fabbricazione di prodotti informatici, elettronici ed ottici; fabbricazione di macchinari e strumenti; Costruzione di imbarcazioni da diporto e sportive; Fabbricazione di veicoli aerei a comando a distanza; Fabbricazione di biciclette e veicoli per persone affette da disabilità; Riparazione navale, aeronautica e di altri mezzi di trasporto; riparazione industriale e di altri articoli.

 Risorse naturali ed Energia: Risorse naturali; dissalazione di acque, gestione dei residui e riciclo; Generazione, trasporto e distribuzione di elettricità proveniente da fonti di energia rinnovabile.

– Servizi e Commercio: Produzione e distribuzione audiovisiva; Ristrutturazione e rinnovazione di edifici o spazi; Commercio all’ingrosso ed intermediazione commerciale; Trasporti ed attività connesse; Agenzie di viaggio e centri di prenotazione; Attività giuridiche e contabili; Attività delle sedi centrali; Consulenza di gestione imprenditoriale, esclusi i centri di coordinazione e servizi intragrupo,; Architettura ed ingegneria; Prove ed analisi tecniche; Attività relazionate con le TIC; Ricerca e sviluppo (I+D); Attività di sicurezza e ricerca; Formazione; Consulenza; Pubblicità e studi di mercato; Altre attività professionali, scientifiche e tecniche; Attività terapeutiche ed assistenziali in stabilimenti residenziali; Centri di alto rendimento sportivo e mantenimento fisico; Parchi tematici.

Vantaggi Fiscali:

La zona ZEC offre attualmente la pressione fiscale più bassa di tutta Europa.

Si dettagliano a continuazione le aliquote applicabili.

  • Imposta sulla Società

L’ente ZEC è soggetto all’Imposta sulla Società vigente in Spagna, sebbene ad un’aliquota ridotta del 4%. Questa aliquota ridotta si applica su alcuni limiti della soglia imponibile tenendo conto della creazione di posti di lavoro, come si mostra nel seguente quadro:

MAX IMPONIBILE ZEC

Nº POSTI DI LAVORO

Gran Canaria e Tenerife

1.800.000 €

5 posti di lavoro

500.000 € addizionali per ogni posto di lavoro
(max. 24.300.000 €)

6-50 posti di lavoro

Gomera, Hierro, La Palma, Fuerteventura e Lanzarote

1.800.000 €

3 posti di lavoro

500.000 € addizionali per ogni posto di lavoro (max. 25.300.000 €)

4-50 posti di lavoro

Base imponibile illimitata

Più di 50 posti di lavoro

  • Esenzione dall’Imposta sul Reddito dei Non Residenti

I dividendi distribuiti dalle filiali che abbiano la condizione di Enti ZEC alle loro società madre residenti in un paese differente, così come gli interessi e gli altri proventi ottenuti dalla cessione di capitali propri a terzi e gli utili derivati dall’alienazione di beni mobili che siano stati ottenuti senza mediazione dello stabilimento permanente risulteranno esenti dalla trattenuta IRNR.

Questa esenzione si applica ai redditi ottenuti dai residenti in un qualunque stato quando tali redditi siano ottenuti da un ente ZEC e si origino da operazioni realizzate materialmente ed effettivamente nell’ambito geografico della ZEC.

Tuttavia, queste esenzioni non saranno applicate qualora gli utili siano ottenuti attraverso paesi o territori con i quali non esista un effettivo scambio di informazione fiscale né quando la società madre abbia la sua residenza fiscale in uno di quei paesi o territori.

  • Imposta sulle Trasmissioni Patrimoniali ed Atti Giuridici Documentati

Gli Enti ZEC saranno esenti dal tributo per questa imposta nei seguenti casi:

– L’acquisizione di beni e diritti destinati allo sviluppo dell’attività dell’Ente ZEC nell’ambito geografico della ZEC.

– Le operazioni societarie realizzate dagli enti ZEC, salvo la loro dissoluzione.

– Gli atti giuridici documentati vincolati alle operazioni realizzate da suddetti enti nell’ambito geografico della ZEC.

  • Imposta Generale Indiretta Canaria(IGIC)

Nel regime della ZEC saranno esenti da tributazione per l’IGIC le cessioni di beni e le forniture di servizi realizzate dagli Enti ZEC tra di loro, così come le importazioni di beni da essi realizzati.

Conclusione:

In presenza di vantaggi fiscali dalle caratteristiche esposte, la ZEC può essere un’opportunità molto interessante per quelle imprese che abbiano deciso di sviluppare un’attività che implichi la creazione effettiva di posti di lavoro, per quei gruppi multinazionali o nazionali che possono stabilire nelle isole Canarie i servizi propri delle sedi centrali,  per le industrie che possono instaurare sinergie con compagnie giá esistenti; per quelle compagnie che possono godere della speciale situazione geografica delle Canarie, ecc.